career-day-orientamento-post-laurea-lavoro

Una raccomandazione: informatevi su quanto succede a Urbino l’11 e il 12 novembre. Visitate il portale di Ateneo e approfondite la XIV edizione del Career Day. L’evento in programma, per il quale sarebbe opportuno tenersi liberi, è dedicato all’orientamento post-laurea.

Where, what, why

La location è Palazzo Battiferri, sede della Scuola di Economia che, detto per inciso, è una chicca architettonica del XIV secolo restaurata dall’architetto Giancarlo De Carlo. Qui ogni azienda avrà a disposizione uno stand dove sarà possibile proporsi, consegnare il proprio curriculum, fare la propria offerta di lavoro o tirocinio. Grazie a questo desk le aziende dal canto loro segnaleranno quali sono le competenze più ricercate. Avrete già capito meglio di che si tratta. Quando pronunciamo il Career Day parliamo del giorno nel quale le esigenze aziendali incontrano i giovani, a tu per tu.

Il web trabocca di guide su come gestire efficacemente un colloquio di lavoro. Ci sono tutorial, trucchi su come impostare le fasi iniziali, su come vestire, su quale linguaggio non verbale consente di evitare gaffes e brutte figure. Il Career Day rappresenta l’opportunità, molto concreta, di incrociare le ricerche degli addetti alle risorse umane in un contesto familiare come quello del proprio Ateneo e professionale al tempo stesso. Possono partecipare gli iscritti all’ultimo anno delle lauree triennali, gli iscritti alle lauree magistrali, i laureati della Carlo Bo, i laureandi e laureati di altri Atenei, i ricercatori, gli iscritti a master, dottorandi e dottori di ricerca. Il programma si scaglionerà in due momenti: mercoledì 11 novembre sono previsti i laboratori di orientamento al lavoro, un spazio interamente dedicato a fornire informazioni ed indicazioni utili ai laureati/laureandi su come presentarsi alle aziende, come affrontare al meglio un colloquio di lavoro; giovedì 12 novembre la giornata sarà invece dedicata all’incontro tra imprese e laureati. Workshop, testimonianze e presentazioni saranno un valore aggiunto. Venendo al perché, chi si è appena affacciato (o lo sta per fare) al mondo del lavoro avrebbe maggior titolo a procurarsi ragioni. Ci proviamo comunque: perché dopo avere riordinato le idee, capito le intenzioni per il futuro bisogna districarsi tra contatti e annunci, selezionare, orientarsi nella giusta direzione. E perché il fatto di riuscire a concentrare in un solo luogo l’offerta e la domanda, le aziende e i laureati, permette di scavalcare molti di questi passaggi. Una facilitazione che aiuta anche la capacità critica nelle scelte da prendere mettendo a disposizione i profili ricercati e la possibilità di essere aggiornati tramite la newsletter. L’Università ha quindi pensato anche ad una mini guida per sapere come “Prepararsi al Career Day”.

Carriera, Start up, Estero 

L’evento è costruito su tre aree tematiche. L’area Carriera fornirà spunti di riflessione, testimonianze e prospettive sulle carriere professionali emergenti e più richieste dal mercato attuale. Inoltre, all’interno dell’area career check up, sarà possibile far visionare il proprio cv e definire un progetto professionale. Nell’area Start up, professionisti del settore e rappresentanti dei vari ordini professionali saranno a disposizione per rispondere alle domande e ai dubbi di chi decide di avviare un’attività in proprio. Su come trovare, ad esempio, forme di finanziamento, come fare rete, quali sono le opportunità del coworking e come sviluppare il proprio personal branding. L’area Estero, curata in collaborazione con agenzie internazionali per il lavoro, fornirà informazioni su come avviare una carriera all’estero e su come conoscere le competenze, gli strumenti e i contatti necessari ad affrontare le economie emergenti.

L’elevator pitch per far colpo sulle imprese

Dal 2014 è stato introdotto nella giornata del Career Day, l’elevator pitch. Grazie a questo strumento una selezione di ragazzi avrà la possibilità di salire in cattedra e presentarsi alla platea dei vari responsabili della selezione personale in modo veloce e creativo. Due le qualità richieste: intraprendenza e coraggio. Giusto ciò che chiede anche un mercato del lavoro la cui unica costante si chiama cambiamento.


Aziende partecipanti

Alleanza Assicurazioni S.p.A., ARPAM – Dipartimento di Pesaro, ASUR Area Vasta 1, Banca Credem, Best S.p.A, Confindustria Pesaro Urbino, Cooperativa Alveare S.r.l., Costa Crociere S.p.A, Diasen, Eden Viaggi, Eme S.r.l, Fineco Bank, Formaconf – Consorzio per la formazione e il lavoro, Gruppo Maggioli, Imab Group, Latte Creative, MIUR – Uff. VII – Ambito territoriale Provincia di Pesaro Urbino, Ordine degli Avvocati Urbino, Ordine dei Commercialisti ed Esperti Contabili di Pesaro e Urbino, Ordine dei Farmacisti di Pesaro e Urbino, Ordine dei Geologi Marche, Ordine Psicologi Regione Marche, Profilglass S.p.A., Scavolini S.p.A., Sinergia, TeamSystem.