bag-and-hands_ottimizzata

7 cose da sapere sul corso di laurea triennale in Informazione, media, pubblicità

 

1 A separarvi dalla carriera di addetto alle pubbliche relazioni, di copywriter, direttore artistico, esperto in gestione e pianificazione dei media, giornalista, organizzatore eventi, pubblicitario, redattore, responsabile editoriale, sceneggiatore, social media manager, di content editor, ci sono circa 20 esami.

2 Due, come le opzioni che la laurea triennale dà: il curriculum in Informazione, spettacolo e new media; il curriculum in Comunicazione pubblicitaria. Due figure professionali diversamente orientate al mondo del lavoro.

3 A proposito di spettacolo sapevate che la Carlo Bo ha un primato? Qui è nato uno dei primissimi istituti italiani dedicati allo studio dei linguaggi del teatro e del cinema.

4 Secondo il settimo rapporto Eurostudent-2015, nell’università italiana c’è ancora troppa distanza tra “sapere” e “saper fare”, tra teoria e pratica. Frequentando il corso di Informazione, media, pubblicità vi sentirete una minoranza. Avrete modo di conoscere COLONIA, l’agenzia di comunicazione interna dove realizzare campagne su commissione di enti e imprese.

5 tutor.comunicazione@uniurb.it. Appuntatevi questa mail, vi sarà utile quando vorrete informazioni più dettagliate.

6 Per saperne di più sulla didattica del corso scrivete a scuola.comunicazione@uniurb.it oppure contattate il professor Giovanni Boccia Artieri al numero 0722 305772. Per informazioni di carattere amministrativo chiamate lo 0722 305228 o scrivete a: segreteriastudenti.umanistica@uniurb.it.

7 Per iscrivervi subito al corso di laurea triennale in Informazione, media, pubblicità dovete solo fare click!

 


7 cose da sapere sul corso di laurea magistrale biennale in Comunicazione e pubblicità per le organizzazioni

 

1 Copywriter, account manager, esperto media, responsabile della comunicazione o comunicatore pubblico, social media manager. Per essere una di queste figure professionali non basta avere un profilo Facebook o abbonarsi a Netflix. Occorre un curriculum serio, ben piantato sulle competenze.

2 Il giorno che vi troverete in azienda a dover proporre le vostre idee (preferibilmente originali) per la nuova campagna di comunicazione, ringrazierete i vostri docenti della Carlo Bo. Oltre che di nozioni tecniche vi hanno dotato di pensiero strategico. Vi servirà come l’ossigeno!

3 Tanto per integrare il punto due, ringrazierete anche per un’altra ragione: aver studiato con docenti e professionisti è stato un vantaggio incalcolabile! Affidandovi soltanto ai libri di testo, senza la possibilità di sbirciare chi già questo lavoro lo fa, non sareste riusciti a ottenere gli stessi risultati.

4 Quando avrete soddisfatto il punto 3 vi accorgerete di quanto sia stato importante collaborare con le imprese. Che sia McDonald’s o una piccola media impresa poco cambia… avrete fra le mani un tesoro: l’esperienza!

5 Il vostro tutor risponderà scrivendo alla mail: tutor.comunicazione@uniurb.it.

6 Per saperne di più sulla didattica del corso scrivete alla professoressa roberta.bartoletti@uniurb.it oppure chiamate lo 0722 305720/1. Per informazioni di carattere amministrativo chiamate lo 0722 304900/1 o scrivete a: segreteriastudenti.pesaro@uniurb.it.

7 Per iscrivervi subito al corso di laurea biennale in Comunicazione e pubblicità per le organizzazioni dovete solo fare click!

 

Immagine in evidenza: Alejandro Escamilla