ORA - Open Research Archive - Università degli Studi di Urbino Carlo Bo

 

Da qualche giorno è online ORA (Open Research Archive) il nuovo “archivio aperto” della ricerca dell’Università di Urbino. L’Ateneo, in linea con i processi più evoluti dell’informatizzazione documentale, ha utilizzato negli anni piattaforme di catalogazione che si sono sostituite alle precedenti conformemente agli standard fissati dal MIUR e dalla Commissione Europea per l’Open Access.
Del resto la tecnologia avanza rapida e marca la linea di separazione tra software applicativi che invecchiano in fretta. Contestualmente le esigenze di trasmissione dei saperi nel perimetro della comunità accademica nazionale e internazionale cambiano con altrettanta sollecitudine. In questo scenario in costante trasformazione, la nostra Università ha aderito prontamente all’iniziativa di rinnovamento proposta di recente dal Consorzio Interuniversitario CINECA. L’archivio ORA, infatti, accoglie in sé tutti i prodotti contenuti nella precedente anagrafe di “U-Gov Ricerca” e si sviluppa nella cornice modulare dei servizi applicativi di IRIS (Institutional Research Information System), il sistema di gestione integrata dei dati della ricerca progettato da CINECA.
Nel portale sono indicizzati tutti i prodotti della ricerca scientifica dell’Ateneo, dalle pubblicazioni ai brevetti.

La navigazione è intuitiva, non richiede autenticazione e può essere effettuata consultando il repository secondo modalità user-friendly. La ricerca può essere effettuata per parola chiave (titolo, autore, codice ISBN ecc. da inserire nell’apposito box di ricerca), scorrendo il menu a tendina o la lista dei contenuti aggregati per “tipologia” (contributo in volume, libro, brevetto, ecc.), “rivista”, “serie” e “data di pubblicazione”. In questa prima fase d’uso, l’archivio utilizza due dei moduli fondamentali della suite IRIS: l’Institutional Repository/Open Archive e Evaluation & Review. Il Repository provvede alla schedatura e permette la consultazione delle pubblicazioni e la diffusione delle stesse nel circuito dei sistemi centrali nazionali e internazionali con i quali è connesso; l’Evaluation & Review consente la valutazione dei risultati della ricerca attraverso statistiche e appositi indicatori di sintesi.
I vantaggi dell’operazione sono evidenti: attraverso ORA l’Ateneo accede all’osservazione sistematica della propria capacità produttiva nelle diverse aree di ricerca e insieme fornisce l’elenco bibliografico delle pubblicazioni ai data base ministeriali, così da agevolare le procedure di valutazione da parte del MIUR e dell’ANVUR. Ma soprattutto, col supporto del nuovo archivio istituzionale, l’Università di Urbino rende pubblica la propria attività di ricerca e ne diffonde gli esiti anche nei network scientifici internazionali, aprendola a nuove opportunità di condivisione e di collaborazione.