In effetti è stato come ci avevano detto: siamo entrati nel parco giochi di MediaLibraryOnLine e non ne siamo usciti più. Volendo provare a spiegare: immaginate di fare click e scaricare liberamente da un’edicola digitale La Gazzetta dello Sport, Vanity Fair, Focus, il Corriere della sera o il Washington Post e di sfogliarne le pagine da pc, tablet o smartphone. E provate a pensare al download gratuito di Comunisti col Rolex di J-AX & Fedez, o di un album dei Daft Punk direttamente in mp3 sul vostro smartphone o ipod. Non è possibile? Certo che lo è! Grazie a MediaLibraryOnLine, o MLOL, la prima biblioteca digitale italiana che regala agli utenti registrati la strepitosa opportunità di leggere libri, quotidiani, magazine e di ascoltare audiolibri e musica a costo zero!

“Un vantaggio considerevole – spiega Sebastiano Miccoli, Coordinatore Biblioteche Area GEPS – anche per i nostri studenti stranieri che possono leggere con regolarità i quotidiani dei rispettivi Paesi di origine. MediaLibraryOnLine è, infatti, un servizio offerto gratuitamente a studenti, docenti, ricercatori e personale tecnico amministrativo dell’Università di Urbino. Gli utenti della nostra Provincia, che dell’Ateneo non fanno parte, possono aderire sottoscrivendo la Tessera Plus con un contributo annuale di soli 5 euro. Una cifra minima che viene reinvestita in acquisti di libri per le biblioteche.
Si tratta di un progetto attraverso il quale l’Università di Urbino persegue la propria Terza Missione in collaborazione con la Provincia di Pesaro e Urbino, contribuendo allo sviluppo delle reti di lettura del nostro territorio.
Grazie anche a finanziamenti regionali, il nostro Ateneo fornisce il necessario supporto amministrativo e informatico a un sistema di ben 108 biblioteche all’interno del quale lavorano 200 operatori del territorio provinciale, con un bacino di 300 mila utenti, per circa 210 mila prestiti l’anno. Una cifra che, considerati gli standard di lettura in Italia, definirei sbalorditiva”.

Vi va di fare il login e rischiare di infilarvi nella meraviglia di una scoperta felice che non finisce mai? Accedere al servizio è semplicissimo: visitate una biblioteca dell’Ateneo e chiedete un account MLOL. Dopodiché aprite il link ricevuto dalla biblioteca, digitate username e password (segnalati nella stessa mail) ed entrate nel meraviglioso mondo di pesarourbino.medialibrary.it.
I contenuti sono ordinati in un repertorio sconfinato ma di facile consultazione. Selezionate quelli che vi interessano attraverso il campo “cerca” o navigate tra le pagine dedicate alle dodici tipologie: E-book, Edicola, Musica, Audiolibri, Video, E-learning, Banche Dati, Immagini, Spartiti Musicali, App, Scientific Journal, Videogiochi.

Il catalogo E-book registra migliaia di titoli compresi tra novità editoriali, saggistica e classici della letteratura italiana e straniera. Tutti sono fruibili da pc, dispositivi mobile ed e-reader in modalità “open” e “online” ad accesso aperto, e in modalità “download” in prestito per 14 giorni. Occhio al Kindle: non tutti i contenuti sono accessibili da questo dispositivo. Leggete la mini guida e scoprite i formati compatibili e le modalità di conversione.

Nella sezione Edicola trovate l’edizione integrale di quotidiani e periodici nazionali e internazionali fruibili online e offline. Scaricate l’app PressReader e concedetevi il piacere delle vostre letture preferite da tablet, smartphone ed e-reader in modalità online e offline. Bastano poche, semplici mosse: per scoprire quali cliccate qui!


E veniamo alla gettonatissima sezione Musica. Ebbene sì: MediaLibraryOnLine vi consente di ascoltarla in streaming o scaricarla legalmente e gratuitamente! L’archivio disponibile contiene un numero imprecisato di tracce. Per darvi un’idea delle sue dimensioni segnaliamo solo gli 8 milioni di brani del catalogo Sony, il resto della collezione è un’enormità che abbraccia tutti i generi musicali.

Ecco, ormai anche voi ci siete dentro. Non vi resta che dedicarvi alla fortunata esperienza dei vostri hobbies e, perché no, della vostra formazione a distanza seguendo i corsi online e le lezioni interattive della sezione E-learning. Continuate pure a girellare tra i contenuti, curiosate, digitate, cercate anche nelle preziosissime pagine del BiblioMediaBlog, e voi che i libri preferite ascoltarli (anche in lingua originale) visitate la sezione Audiolibri, trasferite i file nei vostri device e lasciate che la voce di una buona storia vi accompagni.