Marzio Della Bosca è il tutor del corso di laurea triennale in Informatica – Scienza e Tecnologia dell’Università di Urbino. Per capirci, è uno studente senior che risponde alle molte domande dei giovani che stanno decidendo a quale percorso universitario iscriversi e in quale Ateneo italiano. Ma non solo, guida anche, con spunti e suggerimenti, gli allievi che fanno parte della nostra comunità studentesca e si iscrivono agli anni successivi al primo. A lui abbiamo chiesto perché scegliere di studiare Informatica a Urbino.

Prima di lasciare spazio alla sua risposta, ricordiamo che è possibile:

📍 contattare Marzio scrivendo a m.dellabosca@campus.uniurb.it o a tutor.informatica@uniurb.it oppure prenotando un meeting online o in presenza attraverso questo link

📍 incontrare negli spazi dell’Ateneo il tutor e i docenti del corso di laurea durante l’Open Day del 30 luglio 2024, dalle 11.00 alle 13.00. Per prenotare il posto in aula cliccare qui.

Ecco i cinque buoni motivi secondo Marzio!

1 ― Il corso di laurea bilancia aspetti pratici con fondamenti teorici, e permette di conoscere un buon numero di linguaggi e paradigmi di programmazione.
Molti esami richiedono lo sviluppo di un progetto o di un programma informatico e danno la possibilità di decidere – in accordo col docente – la “specifica”, ovvero, il compito che il programma stesso deve eseguire. Il che garantisce di esercitarsi e fare pratica nel proprio ambito di interesse, che può essere anche quello di un determinato curriculum. È possibile, infatti, personalizzare la propria formazione scegliendo tra 4 curricula che sono: “Segnali, simulazione e quantum computing”, “Piattaforme digitali per il monitoraggio del territorio”, “Economia e diritto dell’informatica”, “Comunicazione e media digitali”.

2 ― Non siamo mai molti a lezione, perché le classi sono formate da un numero contenuto di studentesse e studenti, e questo ci permette di interagire direttamente ogni giorno con i professori, che sono sempre molto disponibili. Poco tempo fa, ad esempio, ci siamo trovati in una situazione non facile perché le lezioni erano finite e, purtroppo, alcuni argomenti del programma risultavano difficili da capire studiandoli sui testi. Ne abbiamo parlato con i professori che hanno creato un’aula virtuale online e, in una lezione extra, hanno chiarito tutti i nostri dubbi.

3  ― Abbiamo la possibilità di fare pratica e, quindi, di acquisire competenze più strettamente professionali anche partecipando a tirocini e stage in aziende convenzionate con l’Ateneo. Infatti, grazie all’Ufficio Stage e Job Placement, il nostro corso ha attivato accordi con circa cento realtà imprenditoriali non solo marchigiane, ma disseminate dall’Abruzzo all’Emilia Romagna.
Spesso il tirocinio si conclude con la preparazione della tesi di laurea e si trasforma in assunzione. Lo racconto perché ad alcuni miei amici è successo. Inoltre, dal sito del corso di laurea è possibile accedere al “Database laureati” che dà la possibilità alle aziende di contattare direttamente i profili professionali di cui hanno bisogno.

4La segreteria didattica è sempre a nostra disposizione. In quattro anni i pochi problemi che si sono presentati li ho risolti con la Dottoressa Pellegrin, che per noi è amichevolmente Anya. Nei momenti critici o decisivi del percorso universitario, come ad esempio la presentazione della domanda di tesi, il lavoro sempre attento della segreteria permette di verificare il corretto andamento dell’iter, attraverso risposte veloci che per noi studenti sono di grandissimo aiuto.

5 ― Conoscersi, tra compagni di corso, e fare amicizia è molto facile. Le classi sono piccole, piccola è anche la città e questo consente di incontrarsi per studiare insieme senza percorrere chilometri e senza costi di spostamenti. Per esperienza, dico che con un buon gruppo di studio si arriva alla laurea in metà del tempo e con metà della fatica.
A Informatica c’è l’abitudine di aiutarsi a vicenda: si condividono appunti e riassunti sul drive di Google, e per ogni anno di corso attraverso diversi gruppi social – su Whatsapp e Telegram – ci si contatta per lavorare insieme a un progetto, confrontarsi su determinati argomenti e anche per concedersi momenti di svago nel bellissimo centro storico di Urbino.

 

 

Pin It on Pinterest

Share This