i premi di studio di Uniurb per studenti meritevoli

 

2016, 2017, 2018! Anche quest’anno Uniurb premia le studentesse e gli studenti che hanno ottenuto risultati top in termini di crediti formativi e di votazione media!
Partecipare al concorso che assegna i 100 premi di studio, ciascuno del valore di 500,00 euro, è semplicissimo. La domanda di ammissione alla selezione va inviata esclusivamente online, entro il 20 dicembre 2018.
Com’è ovvio, occorre ragionare sulla propria carriera universitaria e capire se risponde ai requisiti di ammissione descritti nel bando: tranquilli, niente di complicato, leggetelo subito e fate due conti! Per un’idea di massima, è necessario:

  • essere iscritti in corso per l’a.a. 2018/2019 ad anni successivi al primo a corsi di laurea, laurea magistrale a ciclo unico, a corsi di laurea magistrale;
  • essere stati iscritti per l’a.a. 2017/2018 ad un corso di laurea, laurea magistrale, laurea magistrale a ciclo unico presso l’Università di Urbino;
  • avere conseguito alla data del 1° ottobre 2018 un numero minimo di Crediti Formativi Universitari, indicati nell’apposito box del bando;
  • avere conseguito una votazione media ponderata non inferiore a 27/30;
  • non essere incorsi in sanzioni disciplinari negli anni accademici 2015/2016, 2016/2017, 2017/2018.

Potete procedere? Ok, non vi resta che:

  • accedere, con le credenziali di Ateneo, a my.uniurb.it;
  • compilare la domanda flaggando ogni casella;
  • inviare.

Fatto! E i risultati? A partire dal 1° febbraio 2019 potrete consultare la graduatoria provvisoria attraverso www.uniurb.it alla voce Studia con noi / Studenti / Borse di studio e agevolazioni / Bandi per studenti, o accedendo all’area riservata my.uniurb.it. Qui conoscerete anche la data e il luogo della cerimonia di assegnazione dei premi.

Non siate pigri, non siate pavidi, se avete le carte in regola per concorrere provateci. Alcuni dei ragazzi eccezionali che in questi due anni abbiamo conosciuto e raccontato nelle pagine del blog ci hanno detto di aver dovuto superare l’”autosabotaggio” del primo pensiero: “i premi sono 100 e i meritevoli della nostra comunità universitaria molti di più, perché dovrei vincere proprio io?” Perché lo meriti e devi concederti, se non altro, il diritto di tentare. Non lo diciamo noi, è il secondo giro – quello virtuoso – di pensieri che li ha spinti a fare click e inviare la domanda.
Forza Meritevoli 2018, siete gli studenti e le studentesse che stiamo aspettando! Quelli che ce la mettono tutta e vivono la formazione universitaria come la più straordinaria delle opportunità. Del resto, l’impegno è un modo coraggioso di agire per essere liberi di correre dietro alle ambizioni e rischiare anche di raggiungerle!