Virgo Uniurb: il futuro dell’astronomia gravitazionale è adesso

Il Professor Gianluca Guidi, coordinatore del Gruppo INFN Virgo della Carlo Bo, presenta la nuova sensazionale scoperta della collaborazione LIGO-Virgo

La Carlo Bo misura il BES della prima città italiana non capoluogo: Fano

“Una città che cambia” è un progetto di analisi socio-economica condotta per il Comune di Fano dal DESP dell’Università di Urbino. Ce ne parla il Professor Eduardo Barberis, Responsabile Scientifico della ricerca.

Piacere LEI, l’avanguardia dell’analisi molecolare

Il team di ricerca del professor Achille Cappiello ha messo a punto il brevetto di una nuova tecnologia e ha ricevuto il The Analytical Scientist Innovation Award (TASIA) 2016

A un giovane ricercatore della Carlo Bo il “Grant 2016” della Fondazione Veronesi

Uniamo intervista Stefano Amatori, del Laboratorio di Patologia Molecolare ‘Paola’, vincitore del “Post-Doctoral Grant Fondazione Umberto Veronesi”.

La Carlo Bo partecipa alla missione spaziale LISA Pathfinder

Il nostro Ateneo partecipa a un’altra fondamentale ricerca che inaugura l’astrofisica gravitazionale nello spazio. Ce ne parla la Professoressa Catia Grimani, membro della collaborazione internazionale per le missioni spaziali LISA Pathfinder ed eLISA.

CROWD4ROADS: un progetto che piace all’Europa

CROWD4ROADS è il progetto internazionale finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del Programma Quadro per la Ricerca e l’Innovazione Horizon 2020. Ce ne parla il Professor Alessandro Bogliolo, coordinatore dell’iniziativa.

ImPRovE: una ricerca internazionale sulla povertà, l’innovazione e le politiche sociali

Di cosa parliamo quando parliamo di povertà. Ce lo spiega il Professor Yuri Kazepov coordinatore di un team di ricercatori e studenti del Dipartimento di Economia, Società, Politica dell’Università di Urbino che partecipa a ImPRovE: un progetto di ricerca internazionale co-finanziato dalla Commissione Europea nell’ambito del 7° Programma Quadro.

“Ora”: l’Università di Urbino ha un nuovo archivio aperto della ricerca

Si chiama ORA ed è il nuovo archivio della ricerca d’Ateneo, utilizza i sistemi di gestione integrata dei dati IRIS e percorre le linee di indirizzo della Commissione Europea per l’Open Access

A una ricercatrice di Urbino il premio L’Oréal-UNESCO 2015

Nadia Pieretti, assegnista di Ricerca del Dipartimento di Scienze di Base e Fondamenti dell’Università di Urbino ha vinto il premio L’Oréal-UNESCO For Women in Science 2015. Siamo andati a trovarla e ci ha raccontato della borsa di studio, di ricerche e di analisi multi-frequenziali dei paesaggi sonori

La ricerca tra scienza e poesia: intervista al Prorettore Flavio Vetrano

Intervista al Professor Flavio Vetrano, Prorettore alla Ricerca e scienziato, per farci raccontare il progetto Virgo, di cui l’Università di Urbino è stata Leader

Uniamo Ricerche: una prima ricognizione

L’Ateneo di Urbino con i suoi gruppi di studio attivi in diverse aree disciplinari produce conoscenza, innova e partecipa con esiti di rilievo al processo di sviluppo economico, sociale e culturale che ci interessa tutti e molto da vicino. Di questo abbiamo notizia certa, ma siamo in grado di percepire con chiarezza il caleidoscopio di grandi capacità e iniziative che l’Università mette in campo giorno dopo giorno?

Ricerca comunica le grandi capacità e le iniziative di ricerca dei nostri gruppi di studio che in diverse aree disciplinari producono conoscenza, innovano e partecipano al processo di sviluppo economico, sociale e culturale del Paese.

Uniamo Ricerche: una prima ricognizione

L’Ateneo di Urbino con i suoi gruppi di studio attivi in diverse aree disciplinari produce conoscenza, innova e partecipa con esiti di rilievo al processo di sviluppo economico, sociale e culturale che ci interessa tutti e molto da vicino. Di questo abbiamo notizia certa, ma siamo in grado di percepire con chiarezza il caleidoscopio di grandi capacità e iniziative che l’Università mette in campo giorno dopo giorno?