studenti-giurisprudenza

Metti due giorni alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, dal Garante privacy, alla Corte Costituzionale e alla Camera dei Deputati. Metti gli studenti di Giurisprudenza dell’Università di Urbino. Ecco un’esperienza che definire visita istituzionale è riduttivo. Ad organizzarla, da cinque anni a questa parte, è il professor Massimo Rubechi, titolare del corso di Diritto Costituzionale. L’obiettivo è quello di far conoscere da vicino i meccanismi legislativi agli studenti più meritevoli. “In questo modo – spiega il docente della Carlo Bo – viene integrata l’attività didattica, consentendo agli studenti selezionati di approfondire le istituzioni oggetto del programma del corso di laurea; viene inoltre data l’opportunità di comprenderne appieno il funzionamento”.

Il primo incontro della delegazione, nella sede della Presidenza del Consiglio, è stato con il Ministro per le Riforme Costituzionali e i rapporti con il Parlamento, On. Maria Elena Boschi. Il tema trattato, la riforma costituzionale. Rispondendo alle curiosità degli studenti il Ministro ha approfondito sia i contenuti del testo sia ripercorso l’iter di approvazione.

Il Capo del Dipartimento per le riforme, Carla Ciuffetti e il Capo del Dipartimento per i rapporti con il Parlamento, Marco Caputo hanno poi illustrato la struttura, l’organizzazione e il funzionamento dell’apparato amministrativo della Presidenza del Consiglio dei ministri, fornendo al contempo tagli di approfondimento su alcuni dei più recenti interventi normativi.

giur-studentiIl Garante Privacy la seconda tappa romana. Qui gli studenti hanno dialogato con la professoressa Licia Califano, dal 9 giugno 2012 componente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali e ordinario di Diritto costituzionale alla Carlo Bo, e con Luigi Montuori, Dirigente del Servizio relazioni comunitarie e internazionali.

“Entrambi – racconta Rubechi – hanno evidenziato il ruolo sempre più importante che le autorità amministrative indipendenti svolgono nel nostro ordinamento e le principali funzioni svolte dal Garante, con particolare riferimento alla garanzia del diritto fondamentale alla protezione dei dati personali su internet. Particolare rilievo è stato dato al nuovo Regolamento europeo in materia di data protection, proprio in questi giorni pubblicato nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea”.

Il giorno successivo gli studenti hanno assistito all’udienza pubblica della Corte Costituzionale, le cui attività preparatorie imagesono state illustrate a margine dal Giudice Augusto Barbera, che ha anche spiegato la composizione, il funzionamento e le caratteristiche di questo organo. Destinazione finale, terminata la discussione delle cause in udienza pubblica presso la Corte, la visita a Palazzo Montecitorio, dove si è tenuto l’incontro con la vice presidente della Camera dei Deputati, On. Marina Sereni, e dove gli studenti hanno potuto seguire la seduta pomeridiana dell’Aula.

“Quest’ultimo incontro – conclude il professor Rubechi – ha dato modo agli studenti di affrontare temi di estrema attualità come, ad esempio, la nuova riforma costituzionale, la legge elettorale, approvata da pochi mesi e le altre prospettive di riforme in cantiere, in particolare quelle inerenti le lobby e il codice etico dei parlamentari”.