“I vent’anni sono più belli a quaranta che a venti”. A scriverlo è il giornalista Roberto Gervaso, a metterlo in pratica Giuseppe Ottaviani di Sant’Ippolito (PU). L’atleta dell’Aeronautica Militare Italiana ha interpretato per eccesso l’aforisma: i venti li vive a cento, specialmente nello spirito. Di recente, per il suo compleanno, si è regalato 5 record mondiali indoor nella categoria M100.

Lunedì tenterà di aggiungere il sesto nel salto triplo outdoor. La sua impresa è in programma alle ore 17 nello Stadio Montefeltro di Urbino. L’evento, organizzato dalla Città di Urbino, dall’Università di Urbino e da Fidalmarche, con il sostegno di Aido Urbino, Benelli e Cus, sarà un inedito nella storia dello sport.

In questo video, Giuseppe si è raccontato a Uniamo ripercorrendo la sua incredibile avventura nell’atletica iniziata a 70 anni per sfuggire alla noia.