Ragazzi, si riparte! Da lunedì 16 ottobre e fino al 19 novembre 2017 il Campionato Nazionale delle Lingue riapre le prove di ammissione online. L’VIII edizione avrà delle novità che vi raccontiamo con l’aiuto della professoressa Enrica Rossi, coordinatrice scientifico-didattica dell’iniziativa.

Il Ministero ci premia!

La prima news importante: il Campionato è stato inserito dal Miur nel Programma annuale per la valorizzazione delle eccellenze. “Per raggiungere questo importante traguardo – spiega la professoressa Enrica Rossi – è stato fondamentale includere attività di studio e aggiornamento glottodidattico dedicate ai docenti che accompagnano i ragazzi. Si tratta di due giornate che si avvalgono di accordi con prestigiose università straniere. Nell’edizione passata abbiamo collaborato con l’Università di Ioannina e l’Università Autonoma di Barcellona. Quest’anno sarà il turno dell’Università di Pécs e dell’Università di Akureyri”.

La lettera del Miur 

Che cosa voglia dire entrare a far parte del Programma viene spiegato nella lettera inviata di recente dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca all’Ateneo. “Gli studenti delle scuole secondarie di secondo grado che ottengono risultati elevati nel Campionato Nazionale delle Lingue potranno accedere ai riconoscimenti e ai premi previsti dall’art.4 del decreto legislativo 29 dicembre 2007, n. 262”.

Leggiamolo, dal punto a) al punto f):

a) benefit e accreditamenti per l’accesso a biblioteche, musei, istituti e luoghi della cultura;

b) ammissione a tirocini formativi;

c) partecipazione ad iniziative formative organizzate da centri scientifici nazionali con destinazione rivolta alla qualità della formazione scolastica;

d) viaggi di istruzione e visite presso centri specialistici;

e) benefici di tipo economico;

f) altre forme di incentivo secondo intese e accordi stabiliti con soggetti pubblici e privati.

Ma i premi non finiscono qui. “Agli studenti vincitori delle prove – così spiega il bando del Campionato – verrà consegnato un assegno di studio consistente nell’esenzione dalla contribuzione studentesca per l’iscrizione al primo anno di uno dei corsi di studio offerti dall’Università degli Studi di Urbino Carlo Bo”.

Il volume illustrato

La collaborazione tra il Campionato e il Liceo Artistico di Urbino è la seconda novità di cui dobbiamo parlarvi. “Insieme – spiega la coordinatrice – stiamo realizzando un volume illustrato che raccoglie le ultime cinque edizioni del Campionato Nazionale delle Lingue con alcune delle prove finali. Ci saranno poesie, racconti, pagine di diario…”.

Istruzioni per l’uso

Come si accede al test di ammissione? Collegandosi al portale cndl.uniurb.it e richiedendo l’accesso alla piattaforma. Quindi ogni istituto superiore di secondo grado riceverà le proprie credenziali. “Partecipare – conclude la coordinatrice del Campionato – è semplicissimo. La prova che i ragazzi affronteranno nella prima fase di selezioni è autovalutativa. Questo significa che in tempo reale è possibile conoscere il punteggio ottenuto. Il test ha una validità scientifica riconosciuta ed è molto apprezzato dagli insegnanti. D’altra parte il Campionato è anche uno straordinario strumento di valutazione della propria classe. Il nostro staff, da una prospettiva più ampia, riesce addirittura a sentire il polso di un Paese. Facciamo internazionalizzazione e riusciamo a capire se e quanto l’apertura all’Europa e al mondo si sia fatta strada nelle scuole italiane”.