“L’errore”: l’autobiografia mai scritta di Goffredo Fofi

Saggista, critico cinematografico, teatrale e letterario, Goffredo Fofi “non scriverà mai le sue memorie”, eppure consegna ai lettori di Uniamo, in una videointervista, l’intensa testimonianza del suo percorso umano e intellettuale.

#2 Al Career Day di Uniurb Sinergia EPC incontra Aleksandra e la assume

Massimiliano Londei, Presidente di Sinergia EPC, racconta l’incontro con l’ex studentessa di Uniurb, Aleksandra Mosciszko, e traccia il profilo del laureato che l’azienda si augura di incontrare durante il Career Day 2022.

#1 Al Career Day di Uniurb Aleksandra incontra Sinergia EPC e trova il lavoro che cerca

Perché partecipare al Career Day? Lo spiega Aleksandra Mosciszko, ex studentessa di Uniurb, che a pochi mesi dalla laurea, durante l’edizione 2020 ha inviato la candidatura, ha superato tre colloqui ed è entrata nel team Sinergia EPC!

Tra gli ex studenti di Uniurb anche il marchese del Grillo!

Il marchese del Grillo non solo è realmente esistito ma ha studiato e si è laureato nel collegio di Giurisprudenza di Urbino. Lo racconta ai lettori di Uniamo il Professor Marco Rocchi, docente di Statistica Medica e Direttore del Dipartimento di Scienze Biomolecolari.

Vi svelo la sostanza di cui è fatta l’arte

Ris dell’arte, inteso come Reparto investigazioni scientifiche, è probabilmente l’immagine più efficace per cominciare a parlare del lavoro di Maria Letizia Amadori, ricercatrice nel Dipartimento di Scienze Pure e Applicate di Uniurb. Un percorso che letto complessivamente ha davvero dell’imprevedibile.

Giuseppina Zarra, l’ambasciatrice “figlia” di Uniurb

Da gennaio è la nuova ambasciatrice d’Italia in Bulgaria. La sua carriera diplomatica è fatta di incarichi in giro per il mondo, da New York a Roma. Dietro c’è l’Università di Urbino. In 14 risposte il suo percorso, i progetti, i consigli per riconoscere e realizzare i propri desideri. E un ricordo del collega Luca Attanasio, ucciso in Congo insieme alla scorta.

La mia ricerca in punta di dita… per capire chi siamo

Ottavia Maria Maceratini è marchigiana, tedesca (o quasi) d’adozione. Nella sua carriera ci sono centinaia di concerti nei templi sacri della musica classica, tanto studio, le arti marziali, la scrittura e, da due anni, anche l’Università di Urbino.

Votare per eleggere i Rappresentanti degli Studenti non è un obbligo, è un dovere!

Di rappresentanza studentesca e assicurazione della qualità in Ateneo parliamo con Francesco Calabrese, Rappresentante degli Studenti uscente nel Senato Accademico e nel Consiglio del Dipartimento di Scienze Biomolecolari.

La Qualità della didattica di Uniurb? Una missione che ci riguarda tutti!

Il 14 e il 15 ottobre la comunità studentesca di Uniurb voterà per eleggere i propri rappresentanti. Del valore di questo voto abbiamo parlato con Sofia Vaccari, Presidente del Consiglio degli Studenti e delle Studentesse uscente.

Storie restituisce uno sguardo sulle biografie degli studenti, degli ex allievi, e più in generale degli uomini e delle donne che, attraversandola, hanno contribuito e ogni giorno contribuiscono a muovere e a comporre la vita del nostro Ateneo.
Uniurb vince il Learning by doing – University 2019

Uniurb vince il Learning by doing – University 2019

Il Professor Marco Cioppi e i sei allievi del corso di laurea magistrale in Lingue Straniere e Studi Interculturali – Curriculum Comunicazione Interculturale d’Impresa (CIDI) commentano la vittoria e il progetto premiato da Confindustria Marche.

Marco e Alessia per una rete sempre più open(WISP)

Marco e Alessia per una rete sempre più open(WISP)

L’intervista doppia di Uniamo a Marco Cappellacci e ad Alessia Ventani, studentessa di Informatica Applicata che partecipa alle attività formative organizzate dal corso di laurea in collaborazione col SSIA.

Un dottorato di ricerca tra Urbino e Washington D.C.

Un dottorato di ricerca tra Urbino e Washington D.C.

Giulia Riparini vince il Dottorato in Scienze della Vita, Salute e Biotecnologie della Carlo Bo e integra la formazione alla ricerca scientifica nei laboratori di una tra le maggiori cliniche pediatriche degli Stati Uniti.

Il Premio Gino Giugni alla tesi di Luana Balducci

Il Premio Gino Giugni alla tesi di Luana Balducci

La studentessa della Carlo Bo con il suo lavoro sull’astensione dei lavoratori autonomi ha affrontato un aspetto innovativo del diritto. Ad Uniamo ha rivelato il segreto del suo successo racchiuso in otto lettere

Pin It on Pinterest

Share This